Social Media e Compol

Rubrica dedicata ai social media e al loro approccio con la comunicazione politica, a cura di Alessia Zuppelli.

Tool gratuiti per analisi e monitoraggio su Twitter

Che lavoriate per un azienda o per un brand, che siate studiosi o appassionati di comunicazione politica e social media, è essenziale fornire delle indicazioni precise sui dati che si citano per non lasciare le proprie argomentazioni all' intuito. Infiniti articoli online ci illustrano relativi infiniti tool per effettuare ricerche e analisi online, soprattutto per quanto riguarda Twitter. Qui mi limiterò ad elencarne tre. A mio avviso, i migliori. In pole position sicuramente c’è Topsy. Questo strumento è una sorta di motore di ricerca, indicizza tweet, hahstag, trending topics, offre la possibilità di analizzare fino a tre keyword contemporaneamente per verificarne il trend e ci fornisce anche il sentiment score in merito ai tweet presenti con un determinato hashtag o della keyword che abbiamo inserito. 

Leggi tutto...

Aspiranti politici online: la costruzione del personaggio passa anche da Facebook

Di Alessia Zuppelli - La diatriba in merito al fatto che gli strumenti “social” possano aiutare e supportare un candidato durante una campagna elettorale si dissolve nel momento in cui, soprattutto in un contesto locale, ci si rende conto che la metà dell’elettorato che vorremmo raggiungere preferisce discutere nella piazza del proprio territorio piuttosto che su quella virtuale.
Sarà noto agli addetti ai lavori l’adagio di Beth Becker: «I social media non ti faranno vincere una campagna, ma senza social media non puoi vincere una campagna» pertanto appare essenziale procedere verso la giusta costruzione dell’immagine del candidato anche online.
Soffermandoci sulla community di Facebook, è evidente come pulluli di gruppi, che si configurano come forum di discussione, relativi alle dinamiche ma soprattutto alle problematiche legate ad un particolare comune. Tali gruppi sembrano rinvigorirsi in particolar modo in occasione delle campagne elettorali. Nel momento in cui un cittadino decide di occuparsi della “cosa pubblica” del proprio territorio è bene che la sua forma mentis si proietti sul terreno non più del cittadino-utente ma del cittadino-candidato. Questo aspetto implica l’assunzione di una certa “etichetta” per mostrarsi alla comunità online in modo migliore, ma soprattutto professionale.

Leggi tutto...

Non capisco come funziona Twitter: cinguettio per Dummies

Di Alessia Zuppelli - Vista la mole di istruzioni per l’uso in merito al social network più cool del momento, non ho resistito al fascino di poter dire democraticamente la mia… in più di 140 caratteri! Propongo una domanda. Perché avvertiamo il bisogno di essere sempre più social media addicted? Non potendo fare a meno di porci come essere sociali che istintivamente avvertono il bisogno di relazionarsi con gli altri e di condividere informazioni, beni, pensieri e quant’altro rientra nella sfera che potremmo definire della “vitalità” , sentiamo allo stesso tempo il bisogno di autostima ed auto-realizzazione che ne deriva da questo processo. Il social media permette di supportare sia la nostra identità che la nostra rete sociale spostando su un piano virtuale, almeno in un primo momento, la classica interattività face-to-face. Come medium ci offre la possibilità di esibire chi siamo, entrare in contatto con utenti che spesso non conosciamo neanche, soprattutto nel caso di Twitter, ma con i quali ci troviamo ad interagire per affinità, scegliere cosa dire e soprattutto quando dirlo.

Leggi tutto...

Le rubriche

IDEE A CONFRONTO

Contributi e riflessioni

   
FLUSSI DI COSCIENZA

di Corrado Schininà

   
DIPENDE DA TE

di Simone Digrandi

   
PILLOLE DI CULTURA
Autori, eventi, recensioni