Youpolis a maggio compie cinque anni: una presenza costante e fresca di giovani impegnati in città. In cantiere una tre giorni di incontri e dibattiti per festeggiare il traguardo.

Protagonismo civico tra formazione ed azione concreta: cinque anni di un lavoro di squadra fatto con entusiasmo dai giovani e dalle loro idee; una realtà associativa concepita come “palestra di impegno”, che da sempre segue una formula di “politica di strada”, lontana da altre aspirazioni.

A maggio 2017, Youpolis festeggerà dunque il suo primo lustro di vita: una realtà nata a Ragusa e che si è espansa a Chiaramonte Gulfi, Rosolini, Giarre e con la nascita dell’omologa Youpolis Marche. Anni in cui, attraverso un lavoro di squadra che valorizza ciascun socio sulla base della propria competenza e passione, ci si è espressi con riflessioni sulla stampa, proposte alle amministrazioni locali, fino alla creazione diretta di iniziative ed attività. 

Un percorso sempre accompagnato da momenti di crescita, a cominciare dalla formazione politica, sia con incontri interni che con importanti attività esterne: ricordiamo l’organizzazione di “I weekend del buongoverno” (2015), una due giorni durante la quale si sono alternati docenti universitari per affrontare importanti tematiche politiche, economiche ed amministrative accogliendo numerosi partecipanti provenienti da diverse parti del Sud-Est, e la partecipazione a “Giovani Idee” (2016), seminario regionale durante il quale giovani di ogni parte della Sicilia si sono confrontati sul come creare politiche pubbliche nei propri comuni.

Numerose le manifestazioni ideate per confronti e riflessioni tra cui “L’uomo d’onore non paga il pizzo”, “Forum del Centro Storico”, “Inventarsi il Futuro: giovani ed impresa”, “Turismo Ambientale”, “Lo Stato dell’Arte: questioni e sfide dell’essere creativi”, “Scegliere consapevolmente, partecipare davvero”, e ”#cantiereculturalecentrale", un cartellone di 5 mesi di eventi tra il 2013 e il 2014. Nell’agosto 2014 i ragazzi di Youpolis sul palco del XX Premio Ragusani nel Mondo hanno raccontato la loro storia di impegno.

Diverse anche le iniziative realizzate a rete con le amministrazioni locali e numerose associazioni, ritenendo prioritaria la collaborazione unendo le forze: le due giornate annuali sulla legalità (21 Marzo - 19 Luglio); il confronto tra i giovani e i candidati a sindaco; “L’impegno che c’è”, tavola rotonda nella quale i ragazzi che hanno “fatto” in città hanno raccontato la loro storia; il triangolare di calcio “Facciamo Rete” per sensibilizzare all’importanza della collaborazione tra le realtà cittadine.

Dal 2014 i giovani di Youpolis danno una mano all’organizzazione del noto festival “A tutto Volume” curando le squadre dei volontari e alcuni eventi collaterali tra cui il reading sull’adolescenza “Creature Nude” (2014) e “Se io avrei” (2015), divertente spettacolo dedicato agli errori grammaticali ai tempi dei social network. 

L’11 gennaio 2015, parallelamente alle storiche celebrazioni religiose che da sempre si svolgono, per la prima volta Ragusa si ferma per ricordare civicamente il terremoto del 1693 con “La memoria e dell’orgoglio”, evento concepito da Youpolis (che a tale scopo aveva proposto un progetto al Comune di Ragusa) e volto sia alla commemorazione delle vittime del sisma che al ricordo dei nostri padri che riuscendo a creare dalle macerie vanno intesi come un segno davanti alla crisi attuale. L’amministrazione comunale, oltre ad organizzare l’evento, ha istituzionalizzato la giornata, e nel 2017 è stata organizzata la terza edizione, coinvolgendo in più punti i centri storici di Ragusa Ibla e Ragusa Superiore e diverse associazioni partner.

Tra le ultime attività, la mostra e calendario di eventi “Le colonne d’Ercole” a Palazzo Schininà; la proposta e la realizzazione operativa di “#corsoliberato”, l’iniziativa che ha previsto la chiusura del Corso Vittorio Veneto ogni sabato notte creando un’area pedonale per agevolare la movida giovane; la consegna all’Amministrazione di report su problematiche inerenti al traffico; la segnalazione di discariche abusive in territori di comuni limitrofi; la ripulitura dell’area degradata di Via Ruggero Settimo; una proposta su vandalismo e gioco del pallone (riqualificazione area City); la proposta progettuale di uno spazio di coworking per le giovani imprese; la presentazione all’ASCOM di un piano marketing del centro storico e, pochi giorni fa, l’accoglimento della domanda di ingresso al tavolo permanente del centro storico. Di Youpolis ha parlato anche la recente inchiesta di Repubblica Palermo su giovani e politica. “Siamo molto felici di aver rappresentato una presenza costante, nella sua semplicità, all’interno del panorama cittadino” dichiara Simone Digrandi, Presidente uscente dell’Associazione. “Ed è con la formula di sempre che Youpolis continuerà ad operare nei prossimi anni. Vogliamo inoltre che questo compleanno possa essere vissuto in una maniera speciale”. È in cantiere infatti, una “festa” attraverso un weekend di incontri e dibattiti che dovrebbe tenersi a maggio, su cui i giovani di Youpolis aggiorneranno entro questo mese la collettività. Il 2017 è anche l’anno in cui, ad agosto, saranno rinnovate le cariche sociali ed eletto il successore di Digrandi alla presidenza e di Michael Cabibbo alla segreteria.

Le rubriche

IDEE A CONFRONTO

Contributi e riflessioni

   
FLUSSI DI COSCIENZA

di Corrado Schininà

   
DIPENDE DA TE

di Simone Digrandi

   
PILLOLE DI CULTURA
Autori, eventi, recensioni