Sicilia

Aggiornamenti, news ed eventi dalla costituenda Associazione Regionale Youpolis Sicilia.

Grande successo di “Cantiere Culturale Centrale” per l'omaggio a Mariannina Coffa

PALAZZO GAROFALO NON RIESCE A CONTENERE IL NUMEROSO PUBBLICO CONVENUTO. TUTTE LE FORME D'ARTE UNITE PER OMAGGIARE LA “POETESSA MALEDETTA”

RAGUSA - "Non dimenticatevi di me! Io potrei vivere ancora!". Questo l'appello urlato da Mariannina Coffa e che ieri sera è tornata simbolicamente a gridarlo a Ragusa. L'evento dedicato all'arte e alla creatività femminile in una fusione di manifestazioni artistiche tutte diverse ma accomunate dallo scopo di raccontare il vissuto dell'infelice poetessa iblea ha destato una grandissima partecipazione da parte del pubblico che ha gremito la sala conferenze del Museo della Cattedrale. Tantissimi partecipanti per questo appuntamento di Cantiere Culturale Centrale, che sono stati accolti dai conduttori della serata, Isabella Papiro e Stefano Vaccaro (quest’ultimo ispiratore della manifestazione) che dopo i saluti hanno dato il via alla serata tracciando un profilo storico-sociologico di Mariannina. "Molti mi chiedono perché sia importante ricordare Mariannina Coffa? Io rispondo che Mariannina è una maestra di vita, è una donna che descrive emozioni, che trasforma il dolore per la perdita e per la mancanza in qualcosa di bello: in poesia, musica, arte!". Così ha esordito Stefano Vaccaro nella sua introduzione dedicata alla poetessa.

Leggi tutto...

L’inquietudine, l’amore, la ricerca della felicità: ieri a Ragusa la presentazione di “Tu di Più!”, il romanzo di Marco Marchese

Si può essere "migliori" riscoprendo il proprio coraggio, amando davvero prima se stessi e poi sia le persone che le prospettive che la vita ci mette accanto. Un momento di riflessione, dibattito, confronto, che è andato oltre la presentazione del testo arrivando a ripercorrere le vicissitudini di ognuno di noi. Tutto questo è avvenuto ieri sera al Palazzo del Museo della Cattedrale a Ragusa, per la presentazione del romanzo "Tu di Più!" dell’autore siciliano Marco Marchese, edito dalla Wordmage Edizioni. La serata, che ha visto una notevole partecipazione di pubblico, in larga parte giovane, è stata presentata dal presidente dell’associazione Youpolis, Simone Digrandi, ed era inserita nell’ambito del progetto #cantiereculturalecentrale voluto da Youpolis e Gruppo Giovanile del Museo della Cattedrale, per realizzare un cartellone di momenti culturali e di riflessione in centro storico, di cui proprio con l'evento di ieri ha preso il via la seconda fase. Anche per questa occasione l’agenzia MediaLive è stata mediapartner. Ad introdurre l'evento il saluto dell'assessore alla Cultura del Comune di Ragusa, Stefania Campo, che si è trattenuta lungo l'intera presentazione, riprendendo anche alla fine alcuni spunti importanti emersi nel corso della presentazione e del dibattito.

Leggi tutto...

Youpolis: Buona la proposta comunale sui "giorni della memoria". Soddisfazione dopo due anni dalla denuncia delle "ricorrenze mancate" e la manifestazione autonoma per le foibe nel 2013

Ragusa - Per due anni l'Associazione Youpolis ha denunciato il problema delle importanti "ricorrenze mancate" in città, e lo scorso anno era stato anche necessario organizzarsi in maniera autonoma il 10 Febbraio per commemorare l'eccidio delle Foibe. Adesso, Il laboratorio di Ragusa di Youpolis esprime soddisfazione per la scelta, comunicata a mezzo stampa, dell'Amministrazione di "istituzionalizzare" dieci giornate annuali dedicate alla "Memoria" attraverso un concorso di idee aperto ad associazioni, comitati o gruppi cittadini per proporre eventi e manifestazioni specifiche. "Nel percorso trasversale di impegno civico che ci contraddistingue, che ci fa condividere il nostro pensiero su qualsiasi scelta - positiva o negativa che sia - di qualsiasi attore istituzionale", spiegano, "in questo caso esprimiamo soddisfazione piena per una scelta dell'Amministrazione, che ci dà risposta dopo anni in cui non è stato ascoltato il nostro disappunto sulla mancanza di eventi commemorativi per vicende di rilievo".

Leggi tutto...

11 Gennaio. Ancora una volta, la ricorrenza del grande cataclisma ignorata a livello civile e celebrata solo in ambito religioso. Youpolis: "Perchè non si da il giusto peso alla memoria dei nostri antenati?"

"Sembra che nelle giornate della memoria ci sia spazio solo per le vicende del secolo scorso, e ci si è dimenticati totalmente dei cinquemila nostri concittadini morti nel grande cataclisma del 1693. Ma più in generale, non è forse il segno di una mancata attenzione alla nostra storia?" Così l'Associazione Youpolis commenta la mancanza di un momento civile dedicato a quella che non si esita a definire la più grande tragedia vissuta nella nostra città e in tutto il sud-est. Come ogni anno, spiegano dall'Associazione, la tragedia del terremoto dell'11 Gennaio 1693 è stata ricordata solo in Cattedrale con il tradizionale rito dell'Adorazione Eucaristica, dei Vespri, e della simulazione del boato con l'Organo Serassi, e nemmeno con così tanta partecipazione come dovrebbe essere un momento del genere. Fondamentalmente, l'ultima grande celebrazione pubblica risale al 1993, e comunque correlata all’ambito religioso (molti ricorderanno le tre processioni con i simulacri dei due patroni della città); per il resto, è noto che solo ad Ispica viene concretizzato regolarmente ogni anno un momento sia civile che religioso di ricordo (picchetto d'onore, salve di colpi a cannone, omaggio delle autorità etc.) e a Modica si è tenuto un momento di celebrazione e riflessione; ma nel comune capoluogo questa ricorrenza è ignorata da tempo, nonostante riguardi la città in prima persona.

 

Leggi tutto...

Acitrezza, "Le strade del Consenso": La partecipazione politica riparte dai giovani

ACITREZZA (CT) - Risulta difficile parlare di partecipazione politica visto l'andamento generale del senso di sfiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni e dei partiti. L'iniziativa "Le strade del consenso" è stata l'occasione per ribaltare questa percezione, soprattutto grazie ai giovani presenti ieri sera nel salone principale dell'Oratorio di Acitrezza.
L'evento, organizzato dalle associazioni culturali Centro Studi Acitrezza e Youpolis, ha voluto rappresentare un primo passo per discutere di temi politici e di attualità in ambito locale. Grazie alle testimonianze dei relatori presenti che hanno raccontato le proprie storie e hanno reso l'incontro ricco di spunti per rilanciare il tema dell'impegno politico e sociale nella propria comunità.
A discutere con i presenti sono stati Antonio Castorina, Presidente del Centro Studi Acitrezza, Simone Digrandi, Presidente di Youpolis, Luigi Stamilla, Vice presidente del consiglio comunale di Chiaramonte Gulfi (RG), Giovanni Vasta, Presidente della Consulta giovanile di Acireale e Antonio Guarnera, consigliere comunale di Acicastello.

Leggi tutto...

Le rubriche

IDEE A CONFRONTO

Contributi e riflessioni

   
FLUSSI DI COSCIENZA

di Corrado Schininà

   
DIPENDE DA TE

di Simone Digrandi

   
PILLOLE DI CULTURA
Autori, eventi, recensioni