IL NOSTRO IMPEGNO

Le nostre iniziative e i nostri eventi, mese per mese.

MANIFESTO DEI VALORI

Ecco in cosa crediamo, cosa facciamo, cosa abbiamo capito di voler essere.

DOVE SIAMO

Le associazioni regionali e i laboratori cittadini dove Youpolis opera.

INVIA IL TUO CONTRIBUTO

Mandaci il tuo articolo o la tua riflessione, condividi il tuo cambiamento!

Brexit: il punto del (non) ritorno

Di Corrado Schininà – Dopo l’omicidio della deputata laburista Jo Cox e il grido Britain First dell’assassino, sembrava che il referendum sulla permanenza del Regno Unito nell’UE fosse una mera formalità. Formalità avallata anche dal primissimo exit poll che vedeva gli europeisti avanti di due o addirittura quattro punti sui vari Farage e Johnson.

E invece no. Piaccia o non piaccia, il Regno Unito è fuori dall’Unione Europea e lo si deve ad una scelta libera e democratica dei suoi cittadini. Attenzione però, da premesse positive, come quelle di un referendum che chiama in causa un popolo sul proprio destino, non discendono automaticamente conseguenze positive, come il risultato cui tutto il mondo ha assistito. È giusto dare voce al popolo, ma questa voce non ha necessariamente ragione.

Ad ogni modo, più che accusare o elogiare l’esito del referendum o prevedere imprevedibili scenari socio-economici, trovo più utile riflettere su questo No all’UE. Mi aiuterò col libro Terra e Mare di Carl Schmitt.

Leggi tutto...

Il bene si fa in silenzio o il silenzio non fa bene?

Esporsi al pubblico, salire su un palco, dire certe cose a voce, virtualmente o in entrambe le maniere, fare una buona azione e raccontarlo pubblicamente, non sono certamente cose facili: serve coraggio, forza, devi vincere l'ansia e la paura; ma spesso tutto diventa più complicato se oltre a questo devi anche andare dietro a chi ti attacca perchè ritiene che tutta questa tua esposizione - virtuale o reale che sia - non rappresenti la cosa giusta. A prescindere, perchè lo fai.

Ci ho riflettuto tanto, in queste settimane: ho pensato a chi, come tanti ragazzi che conosco, stanno girando l'Italia in lungo e in largo lanciando messaggi importanti sulla legalità, l'altruismo, la risoluzione di problematiche di una certa sostanza; o a chi come me gira in Sicilia da qualche tempo (cosa insignificante rispetto a tante altre avventure di un certo peso) ma sopratutto a chi, molti anche giovanissimi, si stanno affacciando da poco nel mondo di "chi vuole dire le cose" e magari rischia di soccombere davanti a critiche e attacchi. E' anche vera una cosa: l'esposizione pubblica, le parole che colpiscono, l'essere invitato in più posti a parlare, il consenso, i complimenti, sono cose che rischiano di "fartela sentire grossa" facendoti dimenticare quale sia la missione che hai scelto.Ma tutto questo non giustifica automaticamente chi, "a prescindere" ti dice che è sbagliato farti vedere.

Leggi tutto...

La Biblioteca Civica Giovanni Verga, gli orari difficili per gli studenti, gli spazi per sensibilizzare i giovani alla lettura: una proposta di Youpolis Ragusa

Da più di un secolo Ragusa ospita con grande onore la Biblioteca Civica Giovanni Verga, sede finalizzata alla crescita culturale e sociale dei cittadini. Un ambiente – specie grazie alla nuova sede in Via Zama – concepito in modo da dare la possibilità a chiunque, anche agli studenti frequentanti la scuola primaria o secondaria, di coltivare la passione per la lettura e per il sapere, dal momento che la struttura fornisce alla cittadinanza un ampio e silenzioso spazio in cui poter apprendere, ma anche studiare. Gli orari di apertura sembrano però non tenere conto degli impegni mattutini cui uno studente deve adempiere, poiché è possibile usufruire degli spazi della Biblioteca prevalentemente dalle ore 9:00 alle ore 12:30, ad eccezione di due giorni settimanali, il martedì e il giovedì dalle 15:30 alle 18:00.
Come può quindi uno studente, che di mattina è a scuola, studiare in biblioteca soltanto due giorni a settimana, per di più per poco tempo?

Leggi tutto...

Ma è sempre il caso di fare la morale? Ezio Bosso e i soliti processi social

Di Simone Digrandi - È chiaro. Siamo rimasti tutti di stucco, scoprendo - in una serata televisiva che non ti aspettavi finisse così - la figura di Ezio Bosso, che molti - io per primo - non conoscevamo. Lui arriva, a Sanremo, non ci parla solo di musica, fa di più: ci dà un tostissimo esempio di vita lanciando un messaggio che ci colpisce, rapidamente. Ma nonostante dovesse essere tutto così chiaro a chiunque, ecco che il giorno dopo, come sempre, arriva il momento del controprocesso: un'accusa che per la prima volta non attacca la persona, l'artista, l'uomo, ma tutti noi, colpevoli solo di aver apprezzato ciò che era successo. Ed ecco che ancora una volta emerge la solita storia: siamo sempre tutti pronti a processare chiunque a mezzo social, per qualsiasi motivo, in qualsiasi modo.

Leggi tutto...

Le proposte di Youpolis Ragusa sul traffico: un briefing con il Vicesindaco Iannucci

Un momento di confronto teso a capire se le proposte lanciate negli scorsi mesi sono realizzabili. Si tratta delle idee che i giovani del Laboratorio di Ragusa dell’associazione Youpolis Sicilia hanno elaborato riguardo al traffico in alcune zone della città, diventate formalmente documenti inviati all’Amministrazione comunale sulla scorta di segnalazioni ricevute dai cittadini ma anche dalla presa d’atto diretta della necessità di alcune modifiche, soprattutto in centro storico. Nei giorni scorsi si è svolto un vero e proprio briefing con il vicesindaco e assessore alla Polizia Municipale, Massimo Iannucci.

Leggi tutto...

Le rubriche

IDEE A CONFRONTO

Contributi e riflessioni

   
FLUSSI DI COSCIENZA

di Corrado Schininà

   
DIPENDE DA TE

di Simone Digrandi

   
PILLOLE DI CULTURA
Autori, eventi, recensioni

MEDIA PARTNER

  

 

 

ASSOCIAZIONI PARTNER